20 marzo 2014Spalla

Il lavaggio articolare nella tendinopatia calcifica del sovraspinato

M. Scapin, R. Frigo

Il termine tendinopatia calcifica si riferisce alla deposizione di calcio, prevalentemente sotto forma di cristalli di idrossiapatite, nei tendini della cuffia dei rotatori. Questa condizione può essere asintomatica o determinare un quadro di “spalla dolorosa”.

Nessun commento a questo caso
20 marzo 2014Anca e Bacino

Osteonecrosi della testa femorale: esperienza di osteoinduzione veicolata in paziente affetta da Les

R. Giancola, G. Antonini, L. Marchesi, C. Crippa, A. Savoia

L’osteonecrosi della testa femorale è una patologia ad origine multifattoriale che colpisce soggetti appartenenti alla quarta e quinta decade di vita. Nel 50% dei casi è bilaterale e nel 10% può coinvolgere anche altre articolazioni.

Nessun commento a questo caso
19 marzo 2014Colonna

L’uso del DISCOGEL® nel trattamento delle ernie discali: un caso clinico

L. Meccariello, C. Cervelli, P. Ferrata

In Italia le ernie discali lombari colpiscono soprattutto individui tra i 30 e i 50 anni e l’8,2% della popolazione [1]. La sintomatologia è caratterizzata da intenso dolore lombare, spesso scatenato da un improvviso sforzo fisico o da un brusco movimento della colonna lombare, che si irradia all’arto inferiore omolaterale all’ernia discale (lombo-sciatalgia).

Nessun commento a questo caso
19 marzo 2014Ginocchio

Tumore gigantocellulare delle guaine tendinee del ginocchio

S. Di Giacinto, L. Meccariello, D. Tigani

Il tumore gigantocellulare delle guaine tendinee (GCTTS) è una lesione benigna ad eziologia incerta; si riscontra una certa correlazione con l'infiammazione cronica, i traumatismi, le allergie, le anomalie cromosomiche clonali ed aneuploidie [1,2,3].

Nessun commento a questo caso
19 marzo 2014Colonna

La scoliosi idiopatica dell’adolescente

G. Casero

La scoliosi idiopatica dell’adolescente (AIS) è la forma più comune di deformità del rachide osservata nella clinica ortopedica. I pazienti affetti da tale patologia manifestano una deviazione del rachide sul piano frontale associata a una rotazione delle vertebre.

Nessun commento a questo caso